Storytelling Hotel | AbanoRitz

Felice Compleanno, Brunella!

Il 7 Gennaio è il mio compleanno e da tanti anni ormai ricevo una Newsletter dall’Albergo AbanoRitz SPA Wellfeeling Resort Italy (Padova)

Brunella Dorigo, ogni compleanno è un traguardo importante e ci auguriamo sempre che sia l’inizio di un anno speciale…le inviamo dunque i nostri migliori auguri insieme a una proposta esclusiva dedicata a Lei: una notte in B&B in Elegant room, accesso allo spazio RITZ Vital (piscine, sauna, bagno turco, palestra, doccia emozionale, idrorelax), SPAKit e RITZ Life a disposizione”.

Bene, mille grazie 🙂 e decido di approfittarne, anche perché in questo albergo ci ero già stata, solo una notte di passaggio durante un viaggio stampa con i miei colleghi, e mi era “rimasto dentro” (sapevo che prima o poi sarei ritornata!).

E infatti, al mio arrivo alla reception “Ben tornata Sig.ra Dorigo!” mi sono sentita a casa: sì, avete letto bene, a casa.

Tutto mi è parso familiare, accogliente e dopo 13 anni da quella prima notte, ho finalmente realizzato il mio sogno: godermi e assaporare l’atmosfera di questo albergo, l’AbanoRitz

Decisi fin da subito di non uscire, di concentrarmi nel mio nuovo ambiente e vivere ogni singolo istante del mio breve soggiorno senza distrazioni esterne, nonostante le interessanti e famose attrazioni locali dell’area Terme Euganee

E ho fatto bene poiché sono bastati due giorni per innamorarmene…

Ma andiamo per ordine.

L’albergo è di categoria cinque stelle, presente dal 1967 con 122 stanze (di cui 24 special rooms caratterizzate da specificità diverse e originali) e due design suite, inserito in un parco di oltre 6.000 mq con più di 40 varietà di piante, una clientela repeaters nazionale ma soprattutto internazionale che ritorna volentieri e che allarga volentieri anche ad amici e parenti.

Gestito direttamente dalla proprietà  le due sorelle Ida e Terry Poletto  oggi alla quarta generazione di sole donne –  ricevono e accolgono gli ospiti e sono ottime padrone di casa.

Ida e Terry Poletto

Terry ha una formazione scientifica, Ida invece umanistica: sono diverse eppure complementari, coscienti che la loro diversità è una ricchezza.

“Abbiamo voluto un turismo dal volto umano, volutamente contrario alla standardizzazione e alle mode cicliche – dichiarano le due simpatiche e dinamiche sorelle Poletto. Accogliere un ospite atteso e desiderato è il nostro modo di fare impresa, fedeli all’autenticità della nostra proposta, orgogliosi dei nostri primi 50 anni”

E proprio in occasione del cinquantesimo anno di attività (1967-2017), hanno voluto realizzare prima un’esclusiva pubblicazione …

autore Giovanni De Sandre © AbanoRITZ

Genius Loci identità di un luogo” per raccontare la loro personale storia attraverso quei simboli e quegli oggetti unici capaci di trasmettere un valore prezioso, il tempo e il suo “segno(“Il Tempo è storia e memoria, è l’esperienza e scoperta… è il tempo della vacanza, del relax e del benessere, quello da dedicare  a se stessi o alle persone che si amano”). 

“Al lettore il compito (e il piacere) di prendersi il tempo per ricomporre tutti i dettagli che costruiscono la nostra identità – confidano le due sorelle Poletto”.

… e poi una mostra espositiva per ripercorrere le tappe di questa affascinante struttura alberghiera: tante le immagini evocate, ognuna delle quali racconta un momento magico irripetibile e che entra nella storia dell’AbanoRITZ

Ecco quelle che mi hanno colpito maggiormente:

l’accensione delle luci nelle stanze; la famiglia Poletto, il grande Amore e l’entusiasmo dei genitori di Ida e Terry; il personale ieri e oggi …. tutto ben allestito in una grande sala dal titolo “Questo albergo è una casa”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mi riposo un attimo nell’elegante e preziosa Sala degli Specchi al primo piano, ammirando il bellissimo pianoforte Steinway gran coda immaginando le tante serate allietate da una musica melodiosa, ritmica e incontri indimenticabili!!

La Sala degli Specchi © AbanoRITZ

Il mio sogno “ad occhi aperti” viene interrotto dalla Sig.ra Antonieta, addetta al ricevimento che mi domanda: “Ha già visitato il 5° Piano? Il 5° Piano??!” rispondo un po’ stupita, “venga l’accompagno e scoprirà un altro albergo“.

Al quinto piano la luce naturale entra dalle grandi vetrate e illumina le otto stanze del piano, tutte diverse, concepite con creatività e funzionalità, disegnate in stile contemporaneo –  come per esempio la White Room con letto tondo per chi ama libertà e leggerezza e la Brown Room per chi ama l’interiorità e la meditazione.

“Nel ristrutturare il quinto piano dell’albergo – mi informa Terry Polettoabbiamo voluto intervenire all’insegna della massima libertà e creatività, con elementi di rottura se confrontati con l’arredo classico dell’hotel, ma da questo sono lontani solo nell’apparenza. La sostanza rimane la stessa: la cura per i dettagli, l’attenzione per i materiali, la volontà di offrire un ambiente accogliente e caratteristico”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel lasciare il quinto piano, scatto al volo un’immagine che mi colpisce, impressa sulla porta della stanza 514: è un anatroccolo e mi riporta alla mente la fiaba dello scrittore e poeta danese Hans Christian Andersen (1805-1875)

La trama

All’interno di una nidiata di anatroccoli, se ne distingue uno dalle piume grigie, particolarmente grande e goffo. Sebbene la madre cerchi di accettarlo nonostante le sue differenze, il piccolo viene emarginato dai suoi simili: il duro trattamento che gli viene riservato lo induce ben presto a prendere la decisione di fuggire.

L’anatroccolo vaga senza meta e privo di ogni aiuto fino al calare dell’inverno, rischiando persino di morire congelato. Sopravvissuto miracolosamente, il protagonista giunge presso uno stagno dove vede nuotare un gruppo di splendidi cigni. Attratto dalla loro bellezza, gli si avvicina, e rimane enormemente sorpreso in quanto le eleganti creature gli danno il benvenuto e lo accettano: guardando il proprio riflesso nell’acqua, si accorge che lui stesso è diventato un bellissimo cigno bianco (fonte wikipedia)

E seguendo Il Brutto anatroccolo arrivo al Ristorantino Vintage una favola di ristorante (o un ristorante da favola?) dove gustare menu con sapori autentici, note golose e frasi curiose…

La mia cena però si è svolta presso il grande Ristorante dell’albergo chiamato White Gloves Restaurant in cui ho potuto gustare i cibi della tradizione e della buona tavola, serviti dallo staff sempre in guanti bianchi, in un’atmosfera accogliente e rilassata dove tutti, ma proprio tutti, si sentono alla corte del Re e della Regina!

Ho lasciato per ultimo uno dei motivi  – il più importante –  per cui ho deciso di accettare l’invito della Famiglia Poletto.

L’albergo si trova in un’area fondamentale per la salute preventiva in Europa, con un bacino termale di acqua e fango riconosciuto con Brevetto Europeo n. 1571203 (anno 2013), che garantisce la presenza nel fango di numerosi principi attivi prodotti naturalmente nel corso del processo di maturazione fonte Consorzio Terme Euganee

Il Centro Termale dell’albergo ha la propria sorgente di acqua ipertermale: classificata di livello superiore dal Ministero della Sanità Italiana e accreditato ASL per la fangoterapia, le terapie inalatorie e la sordità rinogena.

AbanoRITZ_ esterno piscina © 2018 Brunella Dorigo

Concludo la mia visita con un bagno rigenerante nella piscina termale esterna dell’albergo, accanto al grande parco, durante una bella giornata di neve e gelo con temperatura – 7 !!

Sono soddisfatta del mio breve e intenso soggiorno all’AbanoRitz che mi ha permesso di arricchire le mie competenze professionali anche a cinque stelle nell’ospitalità italiana 100% made in Italy, e credo – e spero – di poter ritornare presto come cliente-ospite abituale 🙂

 

La mia ispirazione

Sicuramente la Newsletter ricevuta dall’Albergo e inviata puntualmente nel corso degli anni il giorno del mio compleanno… ma anche un certo non so che indefinibile che mi ha riportato nel Veneto, una regione italiana bellissima che amo profondamente.

LINK

AbanoRitz  

BLOG

Via Monteortone, 19 – 35031 Abano Terme (Padova) – Tel. +39 049 8633100

Ristorante Il Brutto Anatroccolo presso AbanoRitz SPA & Weel-Feeling Resort

Fotografo e Architetto Giovanni De Sandre

Consorzio Terme Euganee  Thermae Abano e Montegrotto

NOVITA’ nuova APP  VisitAbanoMontegrotto

Provincia di Padova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Italy and world news | International focus tourism | Good News

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: