Storytelling Hotel and Destination | Le Acacie Hotel & Residence, Isola d’Elba

 

ALUNNI A SCUOLA

Tema in classe: racconta una tua vacanza in mezzo alla Natura.

“Quando la mia maestra ci chiese di raccontare una nostra vacanza in mezzo alla natura, non ho avuto alcun dubbio: l’Isola d’Elba la più grande isola (Km2 223,5) tra le sette del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano – e più precisamente a Capoliveri e Porto Azzurro, dove ho scoperto le meraviglie del mare, della terra, del cibo.

E pensare che non avevo poi molta voglia di partire in questo periodo di quasi fine-anno scolastico! Ma mia madre e mio padre – appassionati di Mountain Bike MTB – volevano assolutamente provare nuove sfide e nuovi percorsi. Avevano sentito tanto parlare di una Maratona  mondiale nell’area di Capoliveri, Capoliveri Legend Cup, che dopo 22 anni ritornava nell’isola.

Facebook © Miniere di CalamitaLa specifica area, Capoliveri Bike Park, si sviluppa su una superficie di circa cento chilometri, con cinque percorsi di diverse difficoltà che costeggiano il promontorio del Monte Calamita, una regione ricca di molti tipi di minerali e di miniere, un grandioso museo minerologico all’aperto da tutelare: qui le attività minerarie sono continuate fino al 1981, con periodi discontinui. 

Gabbiano Reale © InfoElbaIl territorio, ancora molto selvaggio, è ricoperto da una densa macchia mediterranea dove sono presenti anche capre selvatiche, lepri, cinghiali… e stormi di rondini.  Da segnalare il Gabbiano Reale, una delle più vaste colonie che nidifica in quest’area. (Punta Calamita è detta anche Costa dei Gabbiani).

In cima un panorama di rara bellezza, che si apre sul mare blu a 360°, nella parte sud-orientale dell’isola d’Elba.

elba1

cartina naregno.itNel ricercare un albergo, i miei genitori avevano trovato una struttura Le Acacie Hotel e Residence nel comune di Capoliveri nell’ampia e verde vallata di Naregno e attirati  dai diversi servizi proposti: piscina di acqua dolce e micropiscina per bambini, tennis, ping-pong, parco giochi per bambini, spiaggia privata, ristorante in riva al mare, mini club, minimarket, pianobar e tanto altro per il benessere di tutti gli ospiti.

La spiaggia © Le Acacie H&R Naregno Capoliveri

Ma soprattutto i miei genitori  già si immaginavano il meritato riposo in acqua, dopo le estreme fatiche quotidiane della corsa!

L’albergo era completamente studiato per offrire ospitalità e confort a tutti, soprattutto alle famiglie con bambini. 

Infatti, ho conosciuto altri bambini più o meno della mia età e insieme agli animatori di Samarcanda, abbiamo trascorso le giornate divertendoci senza mai annoiarci.

ELBA KIDS 2016 mareLa sorpresa più grande è stata però un’iniziativa locale chiamata ELBA KIDS  riservata solo a noi bambini e ragazzi per esplorare l’isola attraverso diverse attività ludiche e istruttive come quella di snorkeling naturalistico con pinne e maschera per avvistare i delfini e le balene a bordo della goletta Aleph (con sosta al Museo del Mare  a vedere i Tesori di Polluce) e la passeggiata nel centro di Capoliveri, per scoprire la storia della comunità: ricordo La Leggenda dell’Innamorata  il cui anniversario è 14 Luglio 2016, La Festa del Cavatore  e la  Festa dell’Uva.

Abbiamo anche fatto un’escursione al campo delle piante aromatiche tipiche, visitando l’Orto dei Semplici di Santa Caterina e ci siamo fermati a fare una merenda in un’azienda agricola per scoprire i veri sapori della natura.

Il tutto, con l’aiuto di esperte guide ambientali 🙂

La sera quando incontravo mamma e papà completamente sfiniti, ma soddisfatti del loro giro in MTB, ascoltavano “i mille e più” racconti delle mie intense giornate.

Napoleon_-_2E così il giorno dopo, prima della nostra partenza, i miei genitori hanno voluto accompagnarmi in una di queste incredibili giornate esplorative di ELBAKIDS 2016: abbiamo seguito la rievocazione storica in omaggio a Napoleone Bonaparte (Ajaccio, 15 agosto 1769 – Isola di Sant’Elena 5 Maggio 1821) politico e militare francese, fondatore del primo impero francese, fu un grande protagonista per oltre venti anni, conquistando e governando larga parte dell’europa continentale. 

Sconfitto nella battaglia di Lipsia nel 1813, Napoleone abdico’ nel 1814 e fu esiliato nell’isola d’Elba dal 4 maggio al 26 febbraio 1815.

Soggiornò nella Palazzina dei Mulini, oggi considerata Museo Nazionale e  situata nel punto più alto della città di Porto Ferraio.

La dimora, costruita nel 1724 dal Gran Duca Gian Gastone de’ Medici, fu completamente riadattata secondo le sue esigenze: salone dell’Imperatore, salone delle feste, sala degli Ufficiali, Biblioteca, camera da letto dell’Imperatore, studio, stanza dei valletti.

Pauline Bonaparte | Antonio Canova, Galleria Borghese, Roma
Pauline Bonaparte | Antonio Canova, Galleria Borghese, Roma

 

Un piano della Villa era riservata a sua sorella Pauline, nota per il suo grande fascino, adulata in salotti e corti, infedele in amore e ritratta da grandi artisti del tempo come Lèfevre, Berthon e Canova.

 

 

 

La nostra ultima sera l’abbiamo passata in albergo con i ragazzi dell’animazione. 

teatroPer l’occasione i ragazzi hanno allestito una scena teatrale per raccontare una bella e autentica storia: quella del Capitano Ottorino Bartolini.

Era il 1949

Il Capitano Ottorino Bartolini rientra all’Elba dalla prigionia di guerra subita in India e durata ben otto anni: qui ritrova la sua isola completamente distrutta e poverissima.

1949 STORIA Ottorino Bartolini © Le Acacie H&R Naregno CapoliveriNel frattempo eredita dei terreni dai genitori, poco adatti alle colture perché vicino al mare in un posto comunque incantevole: sulla spiaggia di Naregno.

Il Capitano Ottorino trascorre le sue giornate  in riva al mare in quella baia deliziosa, riprendendosi la sua vita in totale libertà. L’animo è più leggero, i ricordi ormai sono lontani e, giorno dopo giorno, lasciano il posto alle necessità del quotidiano.

Già il quotidiano!?! si chiede continuamente… ed ecco affiorare in lui il desiderio di condividere le sensazioni e le lunghe passeggiate in riva al mare.

Perché non far conoscere questa angolo di paradiso? Ecco la spinta a un’idea che si concretizza insieme alla sorella per avviare la Pensione Le Acacie, nella casetta sul mare.

L’entusiasmo c’è per partire nell’impresa, ma manca tutto per ricevere gli ospiti: né luce, né acqua e né strade! Ma il capitano Ottorino, non si scoraggia e trova soluzioni (oggi molto attuali e da perseguire!) ad ogni imprevisto; la sua esperienza, le nozioni apprese in India emergono e lo sostengono sul da farsi.

Manca la luce? mettiamo un generatore a vento “il girino” sulla collina e quando ci sarà il vento, avremo anche l’energia; altrimenti si sta a lume di candela!

Manca l’acqua? ecco costruiti dei pozzi artesiani con l’acqua che zampilla, abbondante e di ottima qualità

1949 STORIA © Le Acacie H&R Naregno CapoliveriManca la strada? Ma i turisti arrivano lo stesso in barca da Porto Azzurro (e sono internazionali, tedeschi, appassionati di immersioni subacquee)

E così il capitano comprende che non basta avere sole e mare. Si organizza al meglio e comincia l’attività nel turismo: siamo negli anni Sessanta, una strada tutta da percorrere. 

Nella piccola località elbana, Capoliveri, le proposte turistiche sono specializzate: tennis, piscina, collaboratori appassionati. La Pensione Le Acacie diventa il “Complesso turistico balneare Le Acacie”: e siamo solo negli anni Settanta!

Oggi, nel 2016,  Le Acacie Hotel e Residence è una bella realtà, gestita sempre dalla famiglia Bartolini.

Grazie Capitano! 🙂

13.06.2016 © BRUNELLA DORIGO RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Immagine BRU primo pianoLa mia ispirazione

Sono rimasta favorevolmente colpita dall’iniziativa ELBA KIDS (in programma dal 6 Maggio al 26 Giugno 2016); gli eventi riservati ai più piccoli ed alle loro famiglie sono tanti e diversificati, con laboratori veramente istruttivi che valorizzano ogni angolo naturalistico dell’isola,  le tradizioni locali, gli antichi mestieri, il buon cibo, i personaggi di allora e di oggi. Un’opportunità di gioco libero a cielo aperto, unico nel suo genere!

Link

Sito Ufficiale del Turismo  | Turismo Elba

Capoliveri Bike Park | Naregno | Samarcanda, sport e spettacolo per Villaggi Turistici 

Napoleone all’Elba

Un ringraziamento a …

Le Acacie Hotel & Residence

Spiaggia di Naregno | 57031 Capoliveri (Livorno)

Isola d’Elba

 

 

Un ringraziamento a …

Toremar è la prima Smart Fleet al mondo all’avanguardia per le sue innovazioni tecnologiche, la compagnia di riferimento dei toscani vanta una puntualità che sfiora il 100% e navi che si distinguono per la loro accoglienza.

MOBY + TOREMAR logoInsieme a Moby, Toremar è il ponte per l’Isola d’Elba: le due compagnie, durante il periodo estivo assicurano fino a 100 partenze al giorno, con picchi di una ogni mezz’ora sulla linea Piombino-Portoferraio.

Navigazione Traghetti Moby - Toremar
Navigazione Traghetti Moby – Toremar

Collegamenti per tutto l’anno anche con Cavo e Rio Marina. Dal 22 aprile le due compagnie hanno aumentato il traffico sulla linea Piombino-Portoferraio-Piombino: sono 12 i collegamenti quotidiani di Moby, mentre Toremar garantisce 11 partenze al giorno da lunedì a giovedì, che salgono a 14 da venerdì a domenica.

L’Isola d’Elba e la formula “Parti Prima”: grazie a questa formula raggiungere l’Isola d’Elba con Moby e Toremar è ancora più semplice, in quanto è possibile viaggiare lo stesso giorno, sui traghetti delle due compagnie, anche con un orario antecedente rispetto a quello prenotato, fino ad esaurimento dei posti disponibili, senza alcun costo aggiuntivo.

(fonte: 01.06.2016 Comunicato Stampa Moby-Toremar)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...